Campus Ingegneria



La sede storica, con il cosiddetto Raddoppio sull’area ex-OGR, ha visto negli ultimi vent’anni un importante incremento di spazi e di attività, disegnando un pezzo importante delle trasformazioni legate al nuovo asse della Spina Centrale. Il Masterplan prevede una serie di interventi di importanza strategica sia nell’ottica dello sviluppo complessivo del Politecnico, sia in quella di migliorare sensibilmente la qualità degli spazi abitativi, sia ancora in quella di aumentarne le dotazioni di servizi.

Nella prima direzione va la realizzazione della Digital Revolution House a completamento del lotto dell’Energy Center, a fianco all’area Ex-Westinghouse. Così come la realizzazione delle aule R e il futuro Learning Center su via Borsellino: progettualità che contribuiranno a valorizzare l’asse urbano che corre tra l’area del Politecnico e le OGR. Anche le prefigurazioni in atto per la realizzazione di un Centro Culturale di rango cittadino amplificano e concorrono a rinforzare spazi e usi del Politecnico.

Nella seconda direzione vanno invece gli interventi legati alla Casa del Welfare , che incrementerà la vivibilità dell’intero Campus, e gli interventi di valorizzazione degli spazi aperti , che comporteranno un aumento delle aree verdi e della qualità degli spazi pubblici.

Nella terza, gli interventi sui parcheggi, con la realizzazione di una grande struttura ipogea negli spazi del Raddoppio, e il completamento della Residenza Codegone, che va a integrare gli spazi abitativi a disposizione degli studenti.